domenica 6 maggio 2018

Svizzera: 10 giugno il REFERENDUM LEGISLATIVO MONETA INTERA contro il SIGNORAGGIO delle banche private

Il 10 giugno si voterà per impedire agli istituti bancari di fare credito se non possiedono tutta la liquidità del denaro prestato



I sondaggi pre-referendum legislativo dicono che il «Sì» non è in vantaggio, ma fino al 10 giugno l’esito non è poi così scontato

Gli svizzeri si preparano a votare pro o contro una riforma che porterebbe al divieto per le banche private di fare credito se non hanno la copertura

Oggi, le banche commerciali come UBS e CS «creano» denaro sotto forma di erogazione dei crediti

L’iniziativa «Vollgeld» vuole che le banche private concedano crediti e gestiscano i conti, come è oggi, ma debbano avere in liquidità il cento per cento di quanto hanno concesso in prestito

«Il provvedimento ci proteggerà dalle crisi finanziarie e andrà a vantaggio dell’economia e della società», spiegano i promotori di Vollgeld



I sondaggi, però, indicano che la riforma radicale non passerà: secondo un’indagine pubblicata dall’emittente pubblica Ffs, solo il 35 per cento degli intervistati si è espresso a favore di una riduzione della capacità delle banche di «creare» denaro quando concedono prestiti a consumatori e imprese

Circa il 49 per cento è contrario, il 16 per cento è indeciso. A bollare l’iniziativa come «inutile e pericolosa» è Thomas Jordan, presidente della Banca nazionale svizzera (BNS): «L’esperimento recherà danni alla nostra economia»

Le proposte di Vollgeld hanno riscosso sostegno crescente dopo la crisi finanziaria globale del 2007-2008, ma oggi non hanno più molta presa sulla società elvetica.  

L’economia svizzera dipende fortemente dall’attività bancaria, che rappresenta circa il 10% della produzione economica del Paese, UBS, la più grande banca del Paese, si era avvicinata al collasso a causa della crisi

 Secondo il sistema di democrazia diretta della Svizzera, sono necessarie 100.000 le firme per indire un referendum legislativo

La proposta mira a costringere le banche private a trovare finanziamenti o prestiti alternativi presso la BNS per l’erogazione dei prestiti ai clienti



http://www.lastampa.it/2018/05/04/esteri/la-svizzera-prepara-il-referendum-contro-le-banche-private-YeRl22k9pRXjeLPcNpsoUP/pagina.html

Nessun commento:

Posta un commento