giovedì 10 gennaio 2019

GRILLO firma il patto BURIONI/Renzi e dice: NoVax come i TerraPiattisti

Ci sono anche Beppe Grillo e Matteo Renzi fra i firmatari di un 'patto per la scienza' proposto dall'immunologo Roberto Burioni 
 Lo ha annunciato lo stesso Burioni sul proprio sito Medicalfacts
"Oggi è successa una cosa molto importante:
 Beppe Grillo (sul suo blog) e Matteo Renzi hanno sottoscritto, un patto a difesa della scienza - scrive il medico -
Perché ci si può dividere su tutto, ma una base comune deve esserci
 Perché non ascoltare la scienza significa non solo oscurantismo e superstizione, ma anche dolore, sofferenza e morte di esseri umani"



Con il Movimento ogni svolta è possibile, when nothing is true, everything i s possible
 La notizia sarebbe una svolta incredibile, benché arrivata dopo anni e anni di propaganda no vax, su cui il Movimento cinque stelle ha fatto fortuna e raccolto centinaia di migliaia di voti
 La annuncia il virologo Roberto Burioni su» Facebook
Perché «ci si può dividere su tutto, - scrive Burioni - ma una base comune deve esserci. La scienza deve fare parte di questa base. Perché non ascoltare la scienza significa non solo oscurantismo e superstizione, ma anche dolore, sofferenza e morte di esseri umani
Ha detto Albert Einstein che la “scienza, al confronto con la realtà, è primitiva e infantile. Eppure è la cosa più preziosa che abbiamo”
Oggi sono molto contento, perché due persone rivali e distanti sono d’accordo sul fatto che non possiamo permetterci di buttarla via»

L’appello, pubblicato sul sito MedicalFacts, impegna anche i sottoscrittori «a non sostenere o tollerare in alcun modo forme di pseudoscienza e/o di pseudomedicina che mettono a repentaglio la salute pubblica»

Nel settembre scorso, Paola Taverna, M5S - oggi vicepresidente del Senato, una delle più aggressive propagandiste contro i vaccini di questi anni - aveva annunciato: «Ho avuto l’opportunità di informarmi, di scegliere e ho scelto di vaccinare mio figlio»

Ora il passo 2.0:
 anche Grillo ha avuto l’opportunità di informarsi

La rabbia dei no-vax grillini 
«Che vergogna, vi siete rimangiati tutto»
«Questo è puro tradimento, mai più il mio voto dopo questo voltafaccia»
 «Con me avete chiuso»

 La pagina Facebook di Beppe Grillo è sommersa da centinaia di commenti di persone contrarie alla svolta del fondatore del Movimento 5 stelle, che ha firmato un documento promosso dal virologo Roberto Burioni e sottoscritto anche da Matteo Renzi, per sostenere la ricerca scientifica e contrastare la pseudomedicina

Sono quasi 400 i commenti sotto il post in cui Grillo annuncia la sua adesione al documento, quasi tutti profondamente critici:
 «Prima del 4 marzo avete battagliato per la 119, accusato il pd di aver votato una legge incostituzionale , in campagna avevate promesso di abrogare la 119 e oggi firmate il patto con Renzi e Burioni», scrive Valerio

«Molto delusa e rammaricata di essermi di nuovo sbagliata a dare il mio voto ma sono arrivata alla conclusione che per i poteri forti non ci sia nulla da fare se non una grande rivoluzione delle coscienze e non far più vaccinare i nostri figli opporsi sempre fin quando non si fa chiarezza», rincara la dose Nicoletta

Mentre Flavia è lapidaria:
 «E pensare che una volta eri il mio mito
dalle stelle alle stalle
 addio Beppe!»

 Gli insulti non si contano:
 «Ok.... ora che sei uscito allo scoperto devi rifare tutti i tuoi spettacoli e rimangiarti le parole contro i vaccini dal 1998 a questa parte.... bene.... 
hai firmato col pinocchio toscano e con il gommista che ha i copyright sui brevetti dei vaccini.. complimenti.... sei arrivato alla frutta a braccetto con la peggior specie ....»,
 attacca Mauro

«Ma vai a lavorare!!! 
Hai sparato a zero sulle case farmaceutiche fino a ieri. Sei proprio comico»,
 scrive Simona

  E in serata,
 Grillo fa il bis risponendo alle polemiche inevitabilmente apparse sul web
"Trovare stupefacente che io abbia sottoscritto questo patto richiede una mentalità pari a quella dei terrapiattisti",
 scrive Grillo sul suo blog alludendo alle posizioni cospirazioniste dei sostenitori della teoria della Terra piatta, quella per cui il nostro pianeta non avrebbe forma sferica

La giornata
La firma di Grillo rappresenta una svolta soprattutto per il M5s, nel quale la componente no-vax è tradizionalmente molto forte e si è fatta sentire anche nella scorsa campagna elettorale. Un punto questo dei vaccini che rappresenta anche l'ennesimo elemento di disaccordo con la Lega all'interno della maggioranza gialloverde

La rivolta della base grillina no-vax
La sterzata di Grillo scatena la rabbia dei no-vax pentastellati. Che insultano il fondatore del Movimento sulla sua pagina Facebook, accusandolo di "tradimento". Come Nicoletta che scrive nei commenti: "Questo è puro tradimento mai più il mio voto dopo questo voltafaccia sì a gli scienziati scienziati ma quelli giusti e che amano la scienza e l'umanità questi no che stanno danneggiando il futuro dell'umanità attraverso i nostri nipoti e figli"

 Anche per Roberto, Grillo è "l'artefice del più bieco e vile comportamento umano il tradimento, grazie per esserti rivelato questa è la fine politica tua e dei 5 stelle"

  Danilo:
 "Venduto anche tu alle lobby del farmaco? come la Grillo !!! che schifo"

Debora allarga il tiro:
 "Siete vergognosi, mai una posizione promessa e mantenuta... Tap, vaccini, trivellazioni, banche! quanti voti perderete, non ne avete idea! farete la fine di Renzi!"

Un appello in cinque punti

Il testo dell'appello promosso da Burioni impegna le forze politiche su cinque punti. Le forze politiche si impegnano a: 1) sostenere la Scienza come valore universale di progresso dell’umanità, che non ha alcun colore politico, e che ha lo scopo di aumentare la conoscenza umana e migliorare la qualità di vita dei nostri simili; 2) a non sostenere o tollerare in alcun modo forme di pseudoscienza e/o di pseudomedicina che mettono a repentaglio la salute pubblica come il negazionismo dell’AIDS, l’anti-vaccinismo, le terapie non basate sulle prove scientifiche, ecc…3) a governare e legiferare in modo tale da fermare l’operato di quegli pseudoscienziati, che, con affermazioni non-dimostrate e allarmiste, creano paure ingiustificate tra la popolazione nei confronti di presidi terapeutici validati dall’evidenza scientifica e medica; 4) a implementare programmi capillari d’informazione sulla Scienza per la popolazione, a partire dalla scuola dell’obbligo, e coinvolgendo media, divulgatori, comunicatori, e ogni categoria di professionisti della ricerca e della sanità; 5) ad assicurare alla Scienza adeguati finanziamenti pubblici, a partire da un immediato raddoppio dei fondi ministeriali per la ricerca biomedica di base

La mossa del garante del Movimento Cinque Stelle di fatto ha aperto un durissimo confronto all'interno della base del Movimento Cinque Stelle
 I "no vax" da sempre sono una fetta dell'elettorato grillino e di fatto in questo momento la virata di Grillo crea non pochi problemi tra gli elettori grillini che si trovano spiazzati

E così il capo politico del Movimento, Luigi Di Maio è stato costretto a correre ai ripari

 Adnkronos riporta una frase dello stesso Di Maio che va totalmente contro la linea di Beppe: "Burioni no! Va bene la scienza, ma Burioni..."

Una presa di posizione chiara che di fatto smarca il capo politico dalla linea dettata dal garante del Movimento
 Su questo fronte dunque si scatena un vero e proprio scontro tutto interno ai Cinque Stelle e questa volta lo scontro è proprio tra due big
Non è certo un momento facile per il movimento che già deve fare i conti sulle linee spesso discordanti al suo interno su migranti, trivelle e Tav

Il caso vaccini è l'ultimo episodio di una serie che testimonia come lo stesso Movimento sia diventato una pentola a pressione pronta ad esplodere

 Infine va sottolineato che Grillo ha anche rivendicato in modo forte la sua scelta criticando chi lo ha attaccato sul web:
 "Trovare stupefacente che io abbia sottoscritto questo patto richiede una mentalità pari a quella dei terrapiattisti"








Nessun commento:

Posta un commento