domenica 9 agosto 2015

Quando Monica Maggioni partecipò al Gruppo Bilderberg.. ed alla trilateral..

La direttrice di Rainews Monica Maggioni è stata eletta presidente RAI. Non tutti sanno però, che la Maggioni ha partecipato nel giugno del 2014 all'incontro del Gruppo Bildergber. Vi riproponiamo un vecchio articolo sull'argomento:

"Il gruppo Bilderberg si sta riunendo a Copenhaghen in questi giorni, vari gli argomenti al centro della discussione:

"L'annuale riunione a porte chiuse del Gruppo Bilderberg che quest'anno si terrà all'Hotel Marriott di Copenaghen, Danimarca, dal 29 maggio al 1 giugno, arriva in un momento di estrema incertezza per molti dei 120 convitati (vertici delle più grandi banche, istituzioni, aziende e governi del mondo) a causa dell'intransigenza della Russia sulla crisi in Ucraina e dell'ascesa dei partiti euroscettici in Europa che sono una seria minaccia per l'ordine mondiale unipolare che negli ultimi 60 anni il Gruppo ha contribuito a costruire."

Si parlerà anche del TTIP, che viene definito un accordo internazionale per il libero scambio, ma di cui si sa ben poco, come ha fatto notare il M5S:

"Al centro delle discussioni di quest'anno, oltre alla crisi in Ucraina e alle recenti elezioni europee, sarà sicuramente il Transatlantic Trade and Investment Partnership. Il TTIP, come scrive Infowar, è "parte integrante del tentativo del Gruppo Bilderberg di salvare il mondo unipolare con la creazione di una "società mondiale", inizialmente un'area di libero scambio, che avrebbe collegato gli Stati Uniti con l'Europa. Proprio come l'Unione europea ha avuto inizio come una semplice zona di libero scambio e alla fine fu trasformata in una federazione politica che controlla dall'alto di 50 per cento delle leggi e dei regolamenti dei suoi Stati membri "con totale disprezzo per la sovranità nazionale e la democrazia, il TTIP è stato progettato per realizzare il stesso obiettivo, solo su scala più grande."

I partecipanti italiani, leggiamo su lantidiplomatico, sono quattro: Franco Bernabè, John Elkann, Mario Monti e Monica Maggioni, direttrice di Rainews

Molti dipingono chi vuole fare chiarezza su queste riunioni segrete come complottista, in realtà è legittimo voler fare luce su questi incontri, dato che vi partecipano persone che rivestono importanti cariche istituzionali, come spiega Foa:

"Da un lato c'e' chi si esalta nella persuasione di aver scoperto il governo occulto del mondo; d'altro canto c'è chi si indigna e alza muri preventivi, talvolta senza nemmeno sapere cosa sia davvero il Bilderberg e nella presunzione che le élite politiche, finanziarie ed economiche fossero composte solo da persone integerrime, disinteressate, esemplari nella difesa delle istituzioni."

E continua

"L'ipotesi che sia il vero centro del potere mondiale non regge. E' improbabile che circa 150 leader decidano le sorti del pianeta vedendosi una volta all'anno. Ma nell'era della comunicazione non si può nemmeno credere che ministri, banchieri centrali, finanzieri, grandi manager, opinon leader si riuniscano per bere il tè assieme." 

Il problema è che queste riunioni non dovrebbero essere riservate:


"E' verosimile che il Bilderberg sia un ingranaggio nella rete (opaca) di contatti tra chi promuove e ha interesse nella globalizzazione. Ma la riservatezza maniacale alimenta il sospetto. E il mistero. Che in democrazia è malsano."

http://www.tzetze.it/redazione/2015/08/quando_monica_maggioni_partecipo_al_gruppo_bilderberg/

la sciura maggioni non si mancare neanche la commissione trilaterale http://www.trilateral.org/download/file/eu_list_3-14.pdf

Nessun commento:

Posta un commento