giovedì 7 giugno 2018

10 ITALIANI AL BILDERBERG DI TORINO: 9 + il Segretario di Stato di Sua Santità il PAPA..


La Bonino dice che il bilderberg non è il klu klux klan.. a noi non sembra che I PIU' POTEMNTI SERVI DEI BANCHIERI VOLINO DA TUTTO IL MONDO AL BILDERBERG (tra ingenti forze di sicurezza blindando un intero quartiere di Torino senza alcun giornalista a documentare il tutto) SOLO X PRENDERE UN TE'...


Mentre tutto il mondo è distratto dal contemporaneo G7 in Canada supercoperto a livello giornalistico nessun giornalista va al bilderberg 2018 a documentare come esso sequestri un intero quartiere di Torino e a documentare l'incredibile spiegamento di forze di polizia a protezione di questi loschi personaggi tra cui il mandante degli omicidi di Salvador Allende e Aldo Moro ovvero Kissinger..
I mass media non mandano giornalisti forse perchè all'interno del bilderberg oltre a ministri primi ministri, re, amministratori delegati di multinazionali, dirigenti di banche centrali e di banche commerciali ci sono anche editori dei più grandi giornali del mondo?

CHI SONO I 10 ITALIANI PARTECIPANTI AL BILDERBERG 2018 AL LINGOTTO DI TORINO?

Alberto Alesina, professore di Economia all’Harvard University

Lucio Caracciolo, editor-in-Chief di Limes

Elena Cattaneo, direttrice  del Laboratorio di Biologia di cellule staminali all’Università di Milano

Vittorio Colao, CEO di Vodafone Group

John Elkann, presidente di Fiat Chrysler Automobiles

Lilli Gruber, giornalista, La7 TV

Mariana Mazzucato, professore di Economia all’University College London (UCL)

Salvatore Rossi, direttore generale di Bankitalia

Giampiero Massolo, presidente di Fincantieri (papabile come ministro degli esteri del governo Di Maio-Salvini)

Tra i partecipanti anche Pietro Parolin, cardinale e segretario dello Stato Vaticano

QUI LA LISTA COMPLETA DEI MASSONI PARTECIPANTI AL BILDERBERG 2018 AL LINGOTTO DI TORINO


Carabinieri, poliziotti, guardia di finanza e security privata
Per le persone che passeggiavano ieri tra le vetrine dell’8 Gallery era impossibile non cogliere le misure di sicurezza rigidissime scattate al Lingotto per la riunione del gruppo Bilderberg, l’esclusivo club fondato da Rockefeller nel 1954

I big dell’economia e della politica mondiale si sono dati appuntamento al centro congressi e al vicino Nh hotel

Tutti gli accessi alla galleria commerciale, eccetto quello di fronte Eataly, sono stati chiusi

Nonostante la pioggia, nessun avviso o spiegazione alle famiglie che provavano a entrare: «E’ chiuso, non si passa» è l’unica risposta fornita dagli steward

Il perimetro è stato recintato e tra i negozi i militari camminano a gruppi

Uno dei temi trattati dai potenti della Terra è il populismo in Europa

Tra gli ospiti italiani John Elkann, il presidente di Fiat Chysler e di Exor che da torinese fa gli onori di casa;

con lui il direttore generale di Banca d’Italia Salvatore Rossi, il segretario di Stato Vaticano, cardinale Pietro Parolin, la giornalista de La7 Lilli Gruber, il direttore di Limes Lucio Caracciolo, l’ex amministratore delegato di Vodafone Vittorio Colao


http://www.lastampa.it/2018/06/07/cronaca/chiuso-per-bilderberg-3hL5kGU94xkk1dKlVVGvgJ/pagina.html

Nessun commento:

Posta un commento