sabato 8 agosto 2015

Juan Manuel Fangio riesumato per due test di paternità

L'argentino, cinque volte campione del mondo, è morto nel 1995. Ora due uomini ultrasettantenni dichiarano di esserne i figli e chiedono il test del dna

Il corpo del cinque volte campione del mondo di Formula 1 Juan Manuel Fangio venerdì è stato riesumato ben vent'anni dopo la morte per l'accertamento di due eventuali paternità. È successo venerdì in Argentina.

Due uomini , infatti, hanno promosso due cause separate sostenendo di essere figli del pilota, e reclamando la proprietà che Fangio lasciò a una fondazione e al museo che porta il suo nome, a Balcarce, 200 km a sud di Buenos Aires. Per ordine di un giudice, quindi, il corpo dell'uomo, scomparso nel luglio 1995 all'età di 84 anni, è stato rimosso dalla cappella di famiglia per essere portato in un obitorio per gli esami del dna.

I due presunti figli hanno, rispettivamente, 77 e 73 anni
. I risultati sono attesi entro 30-60 giorni.

informazione completa qui

Nessun commento:

Posta un commento